Il vino biologico è sempre più richiesto in Italia

(Teleborsa) – Il vino biologico prende sempre più piede in Italia: gli italiani che lo consumano sono raddoppiati in due anni e sono arrivati a 10,6 milioni, a dispetto del generale calo dei consumi di vino.

Lo rivela il rapporto Wine Monitor di Nomisma, che imputa il fenomeno al più generale aumento del consumo di prodotti bio in Italia. 

Secondo questo rapporto, nella Grande distribuzione c’è stato un balzo delle vendite di vino biologico del 20,6% nel primo semestre dell’anno.

Naturalmente, il settore vitivinicolo si è adeguato e, rispondendo al crescente interesse dei consumatori, ha aumentato le superfici dedicate a tale tipo di coltivazione del 128% negli ultimi 10 anni. Oggi, in Italia, ogni 10 ettari di vino 1 è bio e questo posiziona il nostro Paese al secondo posto in Europa, dopo la Spagna.

Dal punto di vista economico, le vendite di vino biologico nel 2015 hanno raggiunto complessivamente 205 milioni di euro, ma solo un terzo è destinato al mercato interno (68 milioni di euro). L’export vi vino bio ha registrato un +38% nel 2014.

Il vino biologico è sempre più richiesto in Italia