Il Sole 24 ore, Moscetti: “Nessuna cordata in vista, aumento aperto a tutti”

(Teleborsa) – L’aumento di capitale de Il Sole 24 Ore  sarà “più vicino a 50 che a 100 milioni di euro”.  E’ quanto assicurato dall’amministratore delegato del Gruppo editoriale Franco Moscetti, a margine di un evento a Milano. Le parole di Moscetti confermano quanto detto ieri il Presidente del Gruppo, Giorgio Fossa che aveva dichiarato che la ricapitalizzazione fosse in agenda, garantendo anche la “partecipazione di Confindustria”.

Il Sole 24 Ore rimane ancora nella bufera dopo che è stato sfiduciato il Direttore Roberto Napoletano, contestato dagli stessi giornalisti del quotidiano economico-finanziario. Il “casus belli” è stato scatenato dalla Procura di Milano che ha indagato Napoletano insieme ad altre nove persone. Questo ha fatto scattare uno sciopero ad oltranza dei giornalisti che hanno chiesto le dimissioni immediate del direttore.E’ stato poi lo stesso Napoletano a presentare al Consiglio di Amministrazione una richiesta di aspettativa “non retribuita”. Richiesta accolta ieri dal Board che ha assegnato “ad interim” le relative funzioni a Guido Gentili.

L’amministratore delegato Moscetti, parlando a Milano ha spiegato che “la ricapitalizzazione verrà portata all’ordine del giorno dell’assemblea di bilancio di aprile, “come nelle attese”.

Il manager ha sgombra il campo dall’ipotesi di cordate di investitori interessate al Gruppo, sottolineando che l’aumento di capitale sarà “aperto al mercato”, quindi tutti potranno partecipare.

Il numero uno de Il Sole 24 Ore ha poi parlato di un possibile slittamento del CdA, previsto per giovedì 16 marzo per l’approvazione definitiva dei conti dell’esercizio 2016. “Probabilmente – ha affermato Moscetti – sarà rimandato perchè per via delle ultime vicende non ho fatto in tempo a parlare con le banche e serve il loro supporto al piano”.

Non poteva mancare la domanda sul nuovo direttore del quotidiano. L’amministratore delegato ha spiegato che sarebbe  meglio individuare un candidato che non abbia mai avuto incarichi precedenti nel gruppo. “Ora – ha spiegato Moscetti – dobbiamo individuare il profilo giusto, parlare con i possibili candidati e fare tutte le valutazioni del caso”. Non si sbottona, invece, sulla tempistica: “Indicare i tempi è difficile. Come sapete, Napoletano ha una aspettativa non retribuita di sei mesi”, ha concluso.

Il Sole 24 ore, Moscetti: “Nessuna cordata in vista, aumento ape...