Il settore utility italiano chiude in alto (+2,12%), slancio per A2A

(Teleborsa) – Si muove a passi da gigante il comparto utility in Italia che fa anche meglio dell’EURO STOXX Utilities, con un guadagno di 533,33 punti, archiviando la giornata a quota 25.684,92.

L’indice Utilities dell’Area Euro intanto guadagna 2,36 punti, dopo un incipit a quota 277,78.

Tra le azioni italiane a grande capitalizzazione dell’indice utility, brillante rialzo per A2A, che lievita in modo prepotente archiviando la sessione con un guadagno del 2,63%.

Prepotente rialzo per Enel, che archivia la sessione con una salita bruciante del 2,54% sui valori precedenti.

Nuovo spunto rialzista per Terna, che guadagna bene e porta a casa un +1,32%.

Tra le mid-cap italiane, vigoroso rialzo per Falck Renewables, che archivia la sessione in forte guadagno, sopravanzando i valori precedenti del 2,32%.

Balza in avanti IREN, che amplia la performance positiva con un incremento dell’1,14%.

Seduta vivace per Hera, protagonista di un allungo verso l’alto con un progresso dell’1,12%.

Tra le small-cap di Milano, modesto guadagno per Edison R, che avanza di poco a +0,85%.

Il settore utility italiano chiude in alto (+2,12%), slancio per ...