Il settore beni di consumo italiano si muove in territorio negativo (-1,80%), Bialetti Industrie si muove verso il basso

(Teleborsa) – Scambi al ribasso per il comparto dei beni di largo consumo, mentre mostra un’intonazione debole l’indice EURO STOXX.

Il FTSE Italia Consumer Goods scivola a quota 121.221,61 in diminuzione di 2.220,55 punti rispetto alla chiusura precedente. Intanto l’indice che include i titoli europei a grande, media e bassa capitalizzazione è risultato debole a 356,52 dopo aver avviato la seduta a 357,19.

Tra i titoli del FTSE MIB, ribasso scomposto per Ferrari, che archivia la sessione con una perdita secca del 2,95% sui valori precedenti.

Aggressivo avvitamento per Fiat Chrysler, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 2,75% sui valori precedenti.

Chiusura in profondo rosso per Pirelli, che al termine della seduta esibisce una variazione percentuale negativa del 2,30%.

Tra le azioni del Ftse MidCap, in forte ribasso Tod’s, che chiude la seduta con un disastroso -3,77%.

A picco Technogym, che chiude gli scambi con un pessimo -2,81%.

Affonda sul mercato CIR, che alla chiusura soffre con un calo del 2,16%.

Tra le azioni del Ftse SmallCap, seduta molto negativa per Bialetti Industrie, che perde terreno, mostrando una discesa del 6,60%.

Giornata da dimenticare per Massimo Zanetti Beverage, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 2,82% sui valori precedenti.

Aggressivo ribasso per Sogefi, che flette in maniera scomposta, archiviando la sessione con una perdita del 2,48%.

Il settore beni di consumo italiano si muove in territorio negativo (-...