Il settore beni di consumo italiano si è mosso verso il basso (-6,12%), netto calo registrato da Brunello Cucinelli

(Teleborsa) – Andamento depresso per il comparto dei beni di largo consumo. Un andamento che non sorprende dopo il netto calo registrato dall’indice EURO STOXX.

Il FTSE Italia Consumer Goods ha chiuso la giornata a quota 122.083,72, perdendo 7.954,78 punti rispetto alla chiusura precedente. Rosso profondo anche per l’indice che include i titoli europei a grande, media e bassa capitalizzazione che scivola a quota 360,63, dopo un avvio di sessione a 368,05.

Nel listino principale, aggressivo ribasso per Ferrari, che flette in maniera scomposta, archiviando la sessione con una perdita del 8,14%.

Ribasso scomposto per Pirelli, che archivia la sessione con una perdita secca del 5,98% sui valori precedenti.

Aggressivo avvitamento per Brembo, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 5,86% sui valori precedenti.

Tra i titoli a media capitalizzazione dell’indice beni di consumo, chiusura in profondo rosso per Brunello Cucinelli, che al termine della seduta esibisce una variazione percentuale negativa del 9,45%.

In forte ribasso Technogym, che chiude la seduta con un disastroso -6,41%.

A picco Geox, che chiude gli scambi con un pessimo -2,79%.

Tra le small-cap di Milano, affonda sul mercato Elica, che alla chiusura soffre con un calo del 3,74%.

Seduta molto negativa per Aeffe, che perde terreno, mostrando una discesa del 3,36%.

Giornata da dimenticare per Safilo, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 3,28% sui valori precedenti.

Il settore beni di consumo italiano si è mosso verso il basso (-6,12%...