Il settore automotive dell’Italia si è mosso verso il basso (-6,50%)

(Teleborsa) – Andamento depresso per il comparto italiano auto e ricambi. Un andamento che non sorprende dopo il netto calo registrato dall’EURO STOXX Automobiles & Parts.

Il FTSE Italia Automobiles & Parts ha chiuso la giornata a quota 189.356,45, perdendo 13.174,03 punti rispetto alla chiusura precedente. Rosso profondo anche per l’indice europeo del settore auto e ricambi che scivola a quota 481,05, dopo un avvio di sessione a 495,52.

Tra i titoli del FTSE MIB, a picco Ferrari, che chiude gli scambi con un pessimo -8,14%.

Affonda sul mercato Pirelli, che alla chiusura soffre con un calo del 5,98%.

Seduta molto negativa per Brembo, che perde terreno, mostrando una discesa del 5,86%.

Tra le mid-cap italiane, debole la giornata per Piaggio, che porta a casa un calo dello 0,58%.

Contenuto ribasso per CIR, che archivia la sessione in flessione dello 0,53%.

Tra le società meno capitalizzate di Piazza Affari, giornata da dimenticare per Pininfarina, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 2,86% sui valori precedenti.

Risultato negativo per Sogefi, con una flessione dell’1,64%.

Ribasso composto e controllato per Landi Renzo, che archivia la sessione in flessione dell’1,43% sui valori precedenti.

Il settore automotive dell’Italia si è mosso verso il basso&nbs...