Il Senato USA blocca la stretta sulle armi

(Teleborsa) – L’America non riesce a mettere un freno alla vendita di armi, nonostante le numerosissime stragi, ultima quella di Orlando.

Fallito anche stavolta il tentativo del Senato degli Stati Uniti di imporre una stretta sulla detenzione di armi, fatto che conferma la potenza delle lobby nel Paese. Le quattro proposte bipartisan sono naufragate per la mancanza del raggiungimento della soglia minima dei 60 voti.

I senatori, il cui obiettivo era quello di impedire agli americani con precedenti criminali e mentali l’acquisto di armi, non hanno trovato un’intesa neanche dopo 15 lunghe ore di confronto. 

Secondo molti le cose non potranno mai cambiare fintanto che la National Rifle Association, organizzazione a difesa dei detentori di armi, continuerà a finanziare le campagne elettorali dei senatori, democratici o repubblicani che siano.

“Una vergognosa dimostrazione di vigliaccheria”, ha commentato il portavoce della Casa Bianca Josh Earnest.

Il Senato USA blocca la stretta sulle armi