Il rilancio di Gucci e l’euro debole aiutano i conti di Kering

(Teleborsa) – Il fatturato del colosso del lusso Kering è balzato del 16%, nel quarto trimestre, grazie alla debolezza dell’euro e al rilancio del marchio Gucci, le cui vendite sono cresciute del 5% nel solo trimestre e dell’11,5% nell’intero anno. 

Il giro d’affari di Kering, che possiede tra gli altri marchi anche Bottega Veneta e Yves Saint Laurent, si è attestato a 11,5 miliardi di euro, l’utile, invece, è salito del 32% a 696 milioni.

Quanto al dividendo, il board di Kering ha deciso di confermarlo a 4 euro per azione, invariato rispetto all’anno precedente.

Il rilancio di Gucci e l’euro debole aiutano i conti di Kering
Il rilancio di Gucci e l’euro debole aiutano i conti di Ker...