Il punto sulle commodities 27 gennaio 2020

(Teleborsa) – Ribasso scomposto per il greggio, che archivia la settimana con una perdita secca del 7,89%. Analizzando lo scenario del petrolio si evidenzia un ampliamento della fase ribassista al test del supporto 52,74. Prima resistenza a 57,12. Le attese sono per un prolungamento della linea negativa verso nuovi minimi a 51,28.

Affonda sul mercato la benzina verde, che a fine settimana soffre con un calo dell’8,07%. Lo scenario di breve periodo della benzina verde evidenzia un declino dei corsi verso area 1,473 con prima area di resistenza vista a 1,599. Le attese sono per un ampliamento della fase negativa verso il supporto visto a 1,432.

In forte ribasso il Future sul Natural Gas, che chiude la settimana con un disastroso -6,74%. Analizzando lo scenario del Future sul Natural Gas si evidenzia un ampliamento della fase ribassista al test del supporto 1,847. Prima resistenza a 1,917. Le attese sono per un prolungamento della linea negativa verso nuovi minimi a 1,823.

Piccolo passo in avanti per il grano, che, a fine settimana, porta a casa un misero +0,61%. La struttura di medio periodo resta connotata positivamente, mentre segnali di contrazione emergono per l’impostazione di breve periodo costretta a confrontarsi con la resistenza individuata a quota 579,83.

Piccolo passo in avanti per il mais che, a fine settimana, porta a casa un modico +0,32%. Lo scenario di medio periodo è sempre connotato positivamente, mentre la struttura di breve periodo mostra qualche cedimento, letto dai relativi indicatori, per l’opposizione della resistenza stimata a quota 391,58.

Controllato progresso per il riso grezzo, che chiude la settimana in salita dello 0,67%. Segnali di rafforzamento per la tendenza di breve con resistenza più immediata vista a 13,67, con un livello di supporto a controllo della fase attuale stimato a 13,46. Attesa una continuazione al rialzo verso quota 13,88.

Bene il metallo giallo, con un rialzo dello 0,92%, rispetto ai valori della scorsa ottava. La tendenza di breve dell’oro è in rafforzamento con area di resistenza vista a 1.575,96, mentre il supporto più immediato si intravede a 1.562,42. Attesa una continuazione al rialzo verso quota 1.589,51.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il punto sulle commodities 27 gennaio 2020