Il punto sulle commodities 18 maggio 2020

(Teleborsa) – Grande settimana per il petrolio, che mette a segno un rialzo del 14,36%, rispetto ai valori precedenti. Segnali di rafforzamento per la tendenza di breve con resistenza più immediata vista a 31, con un livello di supporto a controllo della fase attuale stimato a 26,56. Attesa una continuazione al rialzo verso quota 35,44.

Settimana decisamente positiva per il carburante, che ha terminato in rialzo dell’1,79%. La tendenza di breve della benzina verde è in rafforzamento con area di resistenza vista a 1,009, mentre il supporto più immediato si intravede a 0,8919. Attesa una continuazione al rialzo verso quota 1,127.

Aggressivo ribasso per il Future sul Natural Gas, che flette in maniera scomposta, archiviando la settimana con una perdita del 10,36%. Quadro tecnico in evidente deterioramento con supporti a controllo stimati in area 1,566. Al rialzo, invece, un livello polarizzante maggiori flussi in uscita è visto a quota 1,776. A brevissimo sono concrete le possibilità di nuove discese per target a 1,486.

Settimana molto negativa per il frumento, che perde terreno, mostrando una discesa del 2,07%. Analizzando lo scenario del grano si evidenzia un ampliamento della fase ribassista al test del supporto 492,08. Prima resistenza a 516,58. Le attese sono per un prolungamento della linea negativa verso nuovi minimi a 483,92.

Balza in avanti il mais, che amplia la performance positiva con un incremento dell’1,42%. Le implicazioni tecniche complessive del mais evidenziano una contrazione, con la curva potenzialmente orientata sulla base di supporto a 317,25. Operativamente lo scenario più credibile è quello ribassista con target potenziale posto a 315,25.

Andamento piatto per il riso grezzo, che propone sul finale di settimana un timido 0%. Le implicazioni tecniche di medio periodo sono sempre lette in chiave rialzista, mentre sul breve periodo stiamo assistendo ad un indebolimento della spinta rialzista per l’evidente difficoltà a procedere oltre quota 16,34.

Settimana decisamente positiva per l’oro, che ha terminato la settimana in rialzo del 2,38%. Segnali di rafforzamento per la tendenza di breve con resistenza più immediata vista a 1.755,17, con un livello di supporto a controllo della fase attuale stimato a 1.714,17. Attesa una continuazione al rialzo verso quota 1.796,17.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il punto sulle commodities 18 maggio 2020