Il petrolio si conferma in rialzo a inizio ottava

(Teleborsa) – Le quotazioni del greggio si confermano in rialzo a inizio ottava dopo l’allungo della scorsa settimana sostenuto dalle speculazioni secondo cui l’OPEC e altri grandi produttori di petrolio potrebbero estendere l’accordo sul taglio alla produzione fino alla fine del prossimo anno.

Di un certo aiuto anche le positive notizie dal fronte macroeconomico – ultimi i dati sul PIL USA – che stanno confermando l’attuale crescita per le big dell’economia.

Il West Texas Intermediate (WTI) sta guadagnando 16 centesimi a 54,06 dollari al barile, mentre il Brent si è spinto fino a 60,56 dollari al barile.

Alcuni analisti, tuttavia, temono che una nuova fiammata dell’oro nero possa spingere gli Stati Uniti a puntare più forte sulla produzione domestica. La scorsa settimana il rapporto Baker Hughes sui pozzi attivi ha evidenziato l’aumento di 1 pozzo a quota 737.

Un incremento di per se’ ininfluente se non fosse il primo in quattro settimane.

Il petrolio si conferma in rialzo a inizio ottava
Il petrolio si conferma in rialzo a inizio ottava