Il petrolio riprende la corsa al ribasso

(Teleborsa) – E’ durato poche ora il tentativo di rimonta del petrolio.

Nel pomeriggio i prezzi dell’oro nero hanno ripreso la corsa al ribasso portandosi ai minimi di 11 anni e mezzo, complice l’apprezzamento del dollaro seguito al Job Report USA migliore delle attese che ha aumentato le speculazioni su un nuovo rialzo dei tassi di interesse a marzo.

A pesare anche i mai sopiti timori per un eccesso di offerta anche alla luce dei marcati segnali di allentamento dell’economia cinese e di quella globale.

Il greggio saluta dunque nel peggiore dei modi quella che è stata una settimana da incubo: l’oro nero ha infatti bruciato il 10% del proprio valore.

In questo momento i futures sul Wti  in scadenza a febbraio cedono 27 centesimi a 33 dollari al barile, quelli sul Brent, stessa scadenza, cedono invece 59 cent a 33,16 dollari al barile.

Il petrolio riprende la corsa al ribasso