Il petrolio crolla sotto i 35 dollari poi recupera

(Teleborsa) – Nuovo strappo al ribasso per il petrolio, che è crollato sotto i 35 dollari al barile a New York, per poi tornare sopra tale livello a circa mezz’ora dall’avvio delle contrattazioni a Wall Street. 

Il greggio continua a scontare la nuova linea politica dell’OPEC, che mira a mantenere se non incrementare la quota di mercato nel medio-lungo periodo, attraverso un abbattimento dei prezzi, in gradi di far fuori i membri esterni al cartello.

Il future sul West Texas Intermediate, il greggio statunitense, ha visto crollare il prezzo su un minimo di 34,95 dollari, per poi rimbalzare a 35,56 USD al barile (-0,17%). Anche il Brent quotato a Londra viaggia in ribasso, con il contratti di gennaio che viene scambiato a 37,5 dollari (-1,13%).

Il petrolio crolla sotto i 35 dollari poi recupera