Il Papa al sinodo sulla famiglia: “Niente compromessi. Non siamo in Parlamento”

Papa Francesco apre il sinodo dei Vescovi sulla famiglia con un’espressione forse un po’ forte – “Il sinodo non è un Parlamento” – ma anche piuttosto efficace per chiarire la posizione del Santo Padre riguardo l’atteggiamento della Chiesa e del sinodo stesso. 

Ai Vescovi il Pontefice ha chiesto di ritrovare un senso di collegialità, ma anche franchezza, saggezza e zelo pastorale, senza fare compromessi

Papa Francesco si conferma così “autore e regista” della sua Chiesa, per la quale chiede apertura e comprensione verso gli sbagli dell’umanità, come è accaduto ieri.

L’avvio del sinodo segue, infatti, le dichiarazioni choc di Papa Bergoglio, che in un intervento ieri ha affermato: “una Chiesa a porte chiuse tradisce se stessa” e che la Chiesa deve “comprendere ed amare” e “accogliere ed accompagnare” l’uomo che sbaglia.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il Papa al sinodo sulla famiglia: “Niente compromessi. Non siamo...