Il mercato della domotica piace all’Italia

(Teleborsa) – Balzo del 35% del mercato della domotica in Italia. La domotica, dall’unione della parola domus, che in latino significa “casa”, e del suffisso greco ticos, che indica le discipline di applicazione, è la scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la qualità della vita nella casa e più in generale negli ambienti antropizzati. 

L’Osservatorio Internet Of Things della School of Management del Politecnico di Milano ha pubblicato i dati relativi al business delle Smart Home nel 2017 in Italia, dipingendo il boom che la domotica sta avendo anche in Italia: mercato in crescita del +35%, per un valore di 250 milioni di euro.

Secondo MyVirtuoso Home, il primo sistema di domotica wireless completamente italiano, sono quattro gli ambiti che più attirano i consumatori verso la domotica: una maggiore sicurezza dell’abitazione; il risparmio energetico di gas e luce; il monitoraggio continuo della casa e delle utenze attive; il maggior comfort percepito.

Un consumatore che pensa o progetta di portare “intelligenza” nella propria casa si rivolge soprattutto alla “filiera tradizionale“, ovvero a installatori o rivenditori di materiale elettrico. Da loro sono passati nel 2017 175 milioni di euro di soluzioni per la Smart Home per una quota pari al 70% del mercato (+15% rispetto al 2016).

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il mercato della domotica piace all’Italia