Il London Metal Exchange riaprirà il suo iconico trading floor

(Teleborsa) – Il London Metal Exchange (LME), la borsa dei metalli non ferrosi più importante del mondo, ha annunciato che riaprirà il suo iconico trading floor – detto “the Ring” – il 6 settembre, dopo che numerosi operatori hanno partecipato a un sondaggio dell’istituzione sostenendo che per alcune operazioni l’interazione fisica resta molto importante. La sala è stata chiusa nel marzo 2020 per la prima volta dalla seconda guerra mondiale, mentre nel gennaio 2021 è stato avviato un processo di consultazione sulla chiusura del trading floor.

“Le opinioni divergenti in risposta al Discussion Paper sono state particolarmente evidenti tra i partecipanti tradizionali e alcuni clienti fisici più piccoli da un lato, e i grandi partecipanti finanziari dall’altro – ha commentato Matthew Chamberlain, CEO di LME – Tuttavia, gli intervistati sono stati costruttivi nel proporre approcci per riconciliare queste differenze, rispettando le diverse esigenze della comunità LME e preservando la miscela unica e reciprocamente vantaggiosa di liquidità del mercato fisico e finanziario”.
I prezzi di chiusura a fine giornata, che gli istituti finanziari utilizzano per valutare le proprie posizioni, continueranno a essere fissati tramite un processo elettronico, eliminando potenzialmente un’importante fonte di reddito per i pochi e storici operatori che animano il Ring. I vertici del London Metal Exchange hanno comunque detto che nel medio e lungo periodo punteranno a continuare ad agevolare il passaggio a contrattazioni elettroniche.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il London Metal Exchange riaprirà il suo iconico trading floor