Il governo vuole il ponte sullo stretto: Roma-Palermo in 6 ore

(Teleborsa) – Il governo non ha intenzione di rinunciare al progetto di ponte sullo stretto di Messina. Lo ha affermato dal Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio intervenendo al convegno dei Giovani imprenditori di Confindustria, a Santa Margherita Ligure.

Secondo il Ministro, “è necessario, infatti, poter percorrere la tratta Roma-Palermo non più in 12 ore, ma in 6 ore e quindi realizzare il tratto Napoli-Palermo. Il ponte in sé non ha senso, ha senso se inserito nel corridoio del Sud, che comprenda anche il ponte. La Napoli-Palermo è un sogno a cui stiamo lavorando, bisogna che le aree vitali siano connesse con l’Europa”.

Delrio durante il convegno ha anche annunciato un nuovo progetto congiunto con Rete Ferroviaria Italiana (RFI) per spostare il 30/40 per cento dei trasporti della strada al ferro.

“Perché è vero che il ferro costa un po’ di più – ha sottolineato il Ministro – ma in termini complessivi tra congestione, costi di inquinamento e sanitari. Il ferro aiuta, invece, uno sviluppo sostenibile più efficace”.

Il governo vuole il ponte sullo stretto: Roma-Palermo in 6 ore