Il Governo studia il bando per il 5G. Asta da 2 miliardi nella Legge di Bilancio

(Teleborsa) – L’Italia accelera sul 5G, la banda di frequenze da liberare a favore degli operatori di Tlc, per sviluppare lo standard del mobile nel futuro. L’avvio della sperimentazione era già stato annunciato dal governo in primavera in coordinamento con un’iniziativa europea. 

Il governo starebbe studiano in questi giorni le modalità dell’asta, che ha un valore di 2 miliardi e potrebbe svolgersi e potrebbe svolgersi già nel 2018. La scadenza per la realizzazione del progetto 5G dovrebbe essere fissata per il 2022. Lo riporta stamattina Il Sole 24 Ore, indicando anche che il bando potrebbe già essere inserito nella prossima Legge di bilancio a fine settembre. Sul progetto starebbero lavorando Ministero Economia, Ministero Sviluppo economico e Palazzo Chigi.

Le frequenze prese in considerazione sarebbero quelle delle cosiddette bande “pioniere” della fascia 700 Mhz. L’operazione di assegnazione delle frequenze si rivelerà non facile, dal momento che bisognerà mettere d’accordo soggetti di tipo diverso: istituzioni, regolatori e player. Quanto alle compagnie di Tlc, c’è da dire che recentemente hanno già investito belle cifre nelle aste delle frequenze 900 Mhz e 1800 Mhz.   

C’è anche chi ritiene che la cifra di 2 miliardi sia stata sottostimata, dato che aste di frequenze simili condotte in altri paesi europei hanno fruttato cifre ben superiori.

Il Governo studia il bando per il 5G. Asta da 2 miliardi nella Legge di Bilancio
Il Governo studia il bando per il 5G. Asta da 2 miliardi nella Legge d...