Il Giappone resta nella morsa della deflazione

(Teleborsa) – La deflazione continua a preoccupare il Giappone. Secondo l’Ufficio nazionale di statistica, nel mese di aprile, l’indice dei prezzi al consumo (CPI) ha registrato su base mensile un modestissimo incremento dello 0,2%, mentre rispetto allo stesso mese dell’anno precedente ha riportato un calo dello 0,3%, molto lontano dal target del 2% perseguito dalla banca centrale.

I prezzi al consumo, al netto delle componenti più volatili, quali i cibi freschi ed energia, ha registrato un incremento dello 0,3% mensile, mentre su anno è salito dello 0,7%.

Il dato preliminare dell’indice dei prezzi al consumo dell’area di Tokyo relativo al mese di maggio segnala un dato invariato su mese, mentre su base tendenziale si è registrato un calo dello 0,5%. L’indice core è rimasto invariato su mese mentre è salito dello 0,5% su anno.

I dati di Tokyo sono ritenuti un ottimo anticipatore del trend di prezzi nazionale.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il Giappone resta nella morsa della deflazione