Il Fondo Monetario taglia le stime di crescita dell’Arabia Saudita

(Teleborsa) – Il Fondo Monetario taglia le stime di crescita dell’Arabia Saudita, alzando quelle sul disavanzo, per l’impatto negativo esercitato dai bassi prezzi petroliferi. 

L’avvertimento è stato lanciato dagli esperti del FMI nel corso della missione annuale a Riyad, da cui emerge una stima di crescita dell’1,2% rispetto al 3,5% registrato nel 2015. Nello stesso tempo, gli esperti hanno alzato la stima sul deficit delle partite correnti, derivante dagli scambi di beni e servizi e flussi finanziari al 9% del PIL e quello sul deficit di bilancio al 14% del PIL.

Gli emissari di Washington però hanno valutato positivamente il pool di riforme annunciato qualche tempo fa dal Principe e Mohammed bin Salman, che si propone di ridurre la dipendenza dall’export e dal mercato petrolifero nell’arco di 15 anni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il Fondo Monetario taglia le stime di crescita dell’Arabia Saudi...