Il Fondo Atlante raccoglie 4,2 miliardi per i salvataggi bancari

(Teleborsa) – La raccolta del Fondo Atlante si attesta oltre i 4,2 miliardi di euro, in base ai dati emersi al closing che scadeva alle 17.30 di ieri. E’ quanto si apprende dall’evento in corso a Milano, per la presentazione del fondo gestito Quaestio Capital Management Sgr, che si propone di sostenere il risanamento delle banche italiane con capitali perlopiù privati.

Il numero uno di Quaestio, Paolo Petrignani, ha spiegato però che il fondo può essere riaperto nel caso in cui vi sia l’assenso del 66% delle quote. 

Fra gli operatori che hanno aderito, posto che la quota di ognuno non può essere superiore al 20%, vi sono 67 istituzioni finanziarie italiane ed estere (banche, assicurazioni, fondazioni e Cdp quale soggetto pubblico-privato).

Il Fondo Atlante avrà una durata di 5 anni, rinnovabili per altri tre, ed ha posto come obiettivo un rendimento del 6% circa l’anno. 

Questo veicolo si propone di effettuare investimenti di durata massima di 18 mesi, estendibili per altri 6 mesi. Il fondo investirà fino al 70% nelle ricapitalizzazioni delle banche in difficoltà (con ratio patrimoniali sotto i minimi stabiliti dalla BCE). Il restante 30% sarà impiegato per l’acquisto delle sofferenze delle banche (NPL o non performing loans).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il Fondo Atlante raccoglie 4,2 miliardi per i salvataggi bancari