Il contrasto all’evasione fiscale frutta incassi record nel 2015

(Teleborsa) – Il recupero dell’evasione fiscale ha segnato un nuovo record di 14,9 miliardi nel 2015. Lo ha annunciato il Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi, presentato i dati dell’attività dell’agenzia dell’anno scorso. “E’ la somma più alta mai riportata nelle casse dello Stato”, ha sottolineato la Orlandi, che lo scorso anno di questo periodo aveva presentato i dati consuntivi.

Il vice Ministro dell’Economia Luigi Casero, pur accogliendo con ottimismo questi dati, ha ricordato che i rimanenti “90 miliardi di evasione fiscale restano una macchia per questo Paese” e che il fisco deve cambiare, puntando soprattutto sull’azione preventiva. 

I dati rpesentati oggi dall’Agenzia delle Entrate evidenziano anche che sono stati effettuati quasi 3,4 milioni di rimborsi fiscali per un valore totale di 16 miliardi di euro, che sono stati restituiti a imprese e cittadini. In realtà una larga fetta (3 miliardi) sono rimborsi IRES per la deducibilità dell’IRAP. 

Proprio stamattina la leader della Cisl Anna Maria Furlan aveva fatto cenno alla piaga dell’evasione, sottolineando l’importanza della deducibilità delle imposte, che ha dimostrato ampiamente come contribuisca a frenare l’evasione.

Il contrasto all’evasione fiscale frutta incassi record nel&nbsp...