Il Comparto bancario a Piazza Affari si è mosso verso il basso (-1,75%), in forte calo Banca Finnat (-3,55%)

(Teleborsa) – Andamento depresso per il settore bancario italiano. Un andamento che non sorprende dopo il netto calo registrato dall’EURO STOXX Banks.

Il FTSE Italia Banks ha chiuso la giornata a quota 10.061,62, perdendo 179,29 punti rispetto alla chiusura precedente. Rosso profondo anche per l’indice bancario europeo che scivola a quota 110,63, dopo un avvio di sessione a 111,88.

Tra le Blue Chip di Piazza Affari dell’indice bancario, composto ribasso per Intesa Sanpaolo, in flessione del 2,00% sui valori precedenti.

Chiusura negativa per Unicredit, con un ribasso dell’1,85%.

Seduta negativa per Banco BPM, che chiude le contrattazioni con una perdita dell’1,74%.

Tra i titoli a media capitalizzazione del comparto bancario, aggressivo avvitamento per Credem, che archivia la sessione in forte flessione, mostrando una perdita del 2,03% sui valori precedenti.

Chiusura in rosso per Credito Valtellinese, che termina la seduta segnando un calo dell’1,96%.

Ribasso per Banca Popolare di Sondrio, che chiude la seduta con una flessione dell’1,44%.

Tra le small-cap di Milano, chiusura in profondo rosso per Banca Finnat, che al termine della seduta esibisce una variazione percentuale negativa del 3,55%.

Seduta in ribasso per Banca Profilo, che porta a casa un decremento dell’1,19%.

Il Comparto bancario a Piazza Affari si è mosso verso il basso (-1,75...