Il colosso del fitness Technogym bussa a Palazzo Mezzanotte

(Teleborsa) – Presto a Piazza Affari potrebbe sbarcare un vero e proprio gigante del Made in Italy: Technogym.

Il produttore di attrezzi per lo sport e il tempo libero ha infatti presentato a Consob la domanda di quotazione in Borsa.

Per ora non si conoscono i dettagli dell’Offerta Pubblica Iniziale. Secondo rumors di stampa dovrebbe essere una OPV, ossia un’offerta pubblica di vendita, finalizzata anche all’uscita di scena del fondo Arles, che venderebbe così tutta la propria partecipazione del 40%.

Fondata nel 1983 da Nerio Alessandri, attuale Presidente, in pochi anni Technogym è diventata leader nel mondo nella produzione di macchine per il fitness, installando centri benessere in tutto il mondo.

Conta 2200 dipendenti in 14 filiali in Europa, Stati Uniti, Asia, Medio Oriente, Australia e Sud America.

Sarà per l’ennesima volta fornitore ufficiale delle Olimpiadi, che quest’anno si svolgeranno a Rio, in Brasile.

Quanto al bilancio, nel 2015 la regina del fitness ha visto salire i ricavi del 10% a 511 milioni di euro, mentre il margine operativo lordo è aumentato del 40%. Da rilevare, inoltre, che la società ha un indebitamento quasi nullo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il colosso del fitness Technogym bussa a Palazzo Mezzanotte