Il business della moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese

(Teleborsa) – A Milano la moda porta oltre 19 miliardi di fatturato all’anno, 1,7 al mese, di cui circa un terzo arriva dall’estero, secondo una elaborazione della Camera di commercio di Milano sui dati del registro delle imprese e Istat.

Un dato che è quasi il doppio in Lombardia: 35 miliardi all’anno su 108 in Italia. Pesano gli stranieri: l’export milanese è di mezzo miliardo al mese. E la voglia di vestire italiano cresce nel mondo: +5% l’export in un anno, grazie all’eleganza “made in Italy” che ha conquistato Francia, Hong Kong e USA, con crescite a due cifre per Canada, Corea e Giappone. Sono 13 mila le imprese di moda a Milano e danno lavoro a 90 mila addetti. Milano pesa il 5% di tutta Italia per imprese, il 10% per gli addetti e quasi un quinto del fatturato.

Sono circa 34.500 le imprese attive nel settore della moda in Lombardia, di cui quasi 14 mila nella produzione moda e oltre 20 mila tra commercio e design.

Francia, Hong Kong e USA i principali mercati, crescita a due cifre per Canada, Corea e Giappone. La Lombardia ha esportato nel 2016 soprattutto verso l’Unione Europea (3,9 miliardi), l’Asia orientale (2,4 miliardi), il resto d’Europa (1,2 miliardi) e l’America del Nord (902 milioni). La Francia è il primo mercato della Lombardia, con 965 milioni di export in nove mesi, seguita da Hong Kong dove sono arrivate esportazioni lombarde per 809 milioni, Stati Uniti (802 milioni) e Germania (653 milioni). Quinta la Cina verso cui si sono dirette 520 milioni di esportazioni. Considerando i principali clienti della moda lombarda, cresce in un anno principalmente l’export verso Canada (+20,1%), Corea del Sud (+16,7%) e Giappone (+13,3%).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Il business della moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese