IEG, ricco di appuntamenti il 6° Origin Passion and Beliefs

(Teleborsa) – Sta per alzarsi il sipario sul 6° Origin Passion and Beliefs, il salone delle eccellenze manifatturiere al servizio dell’industria del fashion, organizzato da Italian Exhibition Group (IEG), che si tiene dal 9 all’11 luglio 2019 in Fiera di Milano – Rho, in concomitanza con l’edizione estiva di Milano Unica, Salone Italiano del Tessile, di cui Origin Passion and Beliefs completa l’offerta di filiera.

Quattro le aree tematiche di Origin Passion and Beliefs: TEXTILE, dedicata ai mondi della campionatura, modellistica, confezione, ricamo e sviluppo del prodotto; LEATHER, con stampa, accessori, prototipazione, taglio e intreccio; TECHNOLOGY, che ospita termonastrature, brevetti, stampa a caldo, tintoria e consulenza tecnica e STONE, che unisce le migliori aziende del bijoux, accessori, prototipazione, semilavorati e sviluppo del prodotto.

Gli incontri di formazione e aggiornamento con le aziende che si svolgono nell’Opportunity Lounge spaziano dallo sviluppo del prodotto alla modellistica, dalla prototipazione e campionatura fino alla produzione di ricami, accessori, bijoux, stampa e intrecci. Con un file rouge: il futuro sarà sostenibile e le imprese del settore questo lo hanno capito, alcune già da molto tempo. Martedì 9 luglio alle h. 14, Wastemark: il valore dello spreco, talk dedicato proprio alla sostenibilità nei processi produttivi del fashion: curato da Rossana Diana, l’incontro presenterà le best practice di una delle aziende presenti, l’abruzzese Blue Italy col Blue Bio Project una nuova linea di prodotti di ricerca verso la concretezza del prodotto a impatto zero. Ne parleranno Cinzia Di Zio di Blue Italy e Rossana Diana, ideatrice del protocollo Waste Couture e del marchio Wastmark, che certifica tutti i prodotti di moda realizzati seguendo tale protocollo.

Il 10 luglio, alle 10.30, CNA Federmoda presenterà il talk su L’industria tessile fra biologico e sostenibilità: il futuro è nella certificazione. Come può l’impresa certificare il proprio impegno nella ricerca e nella creazione di prodotti sostenibili? Perseguire un elevato livello di sicurezza per la salute dell’uomo e un alto grado di sostenibilità e di tutela per l’ambiente sono tendenze che interessa trasversalmente diversi settori, da quello agroalimentare al settore cosmetico, fino ad arrivare all’industria tessile e al mondo della moda. Ne parleranno: Antonio Franceschini, responsabile nazionale CNA Federmoda e Carmen Di Pinto, ufficio controllo e certificazione di prodotto CCPB.

Sempre il 10 luglio alle h. 12.30, sarà la volta di Matching Hour, incontro b2b tra alcune aziende espositrici, organizzato da Confartigianato Moda, un momento di confronto fra imprese per ragionare anche di possibili joint venture e concludere accordi, ordini e commesse.

(Foto: by Kris Atomic on Unsplash)

IEG, ricco di appuntamenti il 6° Origin Passion and Beliefs