IEG, nel 1° semestre in utile per 9,8 milioni

(Teleborsa) – Italian Exhibition Group chiude il primo semestre in utile, grazie agli ottimi risultati di inizio anno e all’efficacia delle misure immediatamente adottate per contrastare gli effetti della crisi innescata dalla pandemia di Covid-19.

Il risultato netto di pertinenza degli azionisti della Capogruppo è cresciuto dell’1,2% a 9,8 milioni di euro, grazie anche a proventi finanziari non ricorrenti per 9,3 milioni di euro (9,7 milioni di euro del primo semestre 2019).

I ricavi totali si attestano a 61,8 milioni di euro, in calo del 38,1% a causa dell’emergenza sanitaria, che ha costretto a rinviare molti eventi, e si confrontano con i 99,9 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente. Le ottime performance registrate nei primi
due mesi dell’anno, che hanno generato nel complesso una crescita organica pari a 2,4 milioni di euro (+2,4%), sono state bruscamente interrotte dalla diffusione anche nel nostro paese della pandemia COVID19 che ha comportato una riduzione complessiva dei ricavi di 40,3 milioni di euro (-40,3%) rispetto al primo semestre 2019.

Gli indicatori di redditività operativa sono tutti positivi, nonostante la sostanziale cessazione dell’attività dalla fine del mese di febbraio: l’EBITDA è pari a 15,6 milioni di euro (26,7 milioni del primo semestre 2019) e l’EBIT a 3,4 milioni di euro (17,8 milioni dello stesso periodo 2019) e sconta anche una svalutazione di asset non ricorrente di 2,6 milioni di euro.

Al 30 giugno 2020 la posizione finanziaria netta si attesta 104,8 milioni di euro, sostanzialmente invariata rispetto ai 104,5 milioni della situazione al 31 dicembre 2019.

A partire dal 18 agosto è ripresa l’attività di IEG, con Meeting per l’amicizia tra i popoli, seppur in una “special edition” per ottemperare alle misure di contenimento del contagio attualmente in vigore, cui segue dal 27 al 29 agosto il Congresso Nazionale ANMCO–Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri. Sul fronte degli Eventi fieristici Organizzati la prima manifestazione prevista in calendario è VOICE–Vicenza Oro International Community Event (Vicenza, 12-14 settembre), che costituirà il primo esempio in Italia di fiera realmente ibrida, in quanto coniugherà la presenza fisica degli operatori con le nuove opportunità di comunicazione offerte dalle tecnologie digitali.

Nonostante gli effetti di questa crisi senza precedenti e il perdurante stato di incertezza che caratterizza l’economia globale, il Gruppo guarda al futuro con determinazione. I risultati del primo semestre, uniti ad un’importante dotazione finanziaria, i rigidi protocolli di sicurezza e le nuove strategie sul fronte della digitalizzazione – sottolinea IEG – sono il solido equipaggiamento con cui la società sta affrontando la sfida della ripartenza della propria attività, in un contesto di perdurante incertezza per il settore fieristico.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

IEG, nel 1° semestre in utile per 9,8 milioni