IEG, l’Osservatorio Sigep fotografa un’estate tutta italiana

(Teleborsa) – I gusti del Made in Italy, le specialità regionali, tanta genuinità e fantasia. Sono queste le tendenze dell’Estate 2020 fotografate dall’Osservatorio Sigep di IEGItalian Exhibition Group: dalla Sicilia della pesca Tabacchiera, al Lazio delle fragoline di Terracina, sino ai fiori e erbe aromatiche bagnati dall’Adda, per tornare alla pesca con la nettarina IGP di Romagna.

ìIn attesa dell’edizione 2021 del Salone Internazionale di Gelateria, Pasticceria, Panificazione Artigianali e Caffè (Sigep), che si terrà alla Fiera di Rimini dal 16 – 20 gennaio 2021, l’Osservatorio rileva un ritorno alle tradizioni, ai sapori tipici del nostro Paese, il desiderio di prodotti genuini e di qualità, meglio se IGP, conditi con fantasia ed originalità.

“Questa è un’estate davvero desiderata. Confido nella lealtà degli italiani nel viaggiare in Italia e gustare tutto ciò che il nostro paese ha da offrire”, afferma la pasticcera riminese Sonia Balacchi, Campionessa Mondiale di Pasticceria 2012, che sta lavorando sui prodotti biologici stagionali per una selezione di sorbetti freschi chiamati “Italy – il Bel Paese”, accompagnati da infusi di erbe aromatiche ed arricchiti con cialde di frutta secca. “Tra questi – dice – uno dei più richiesti è il sorbetto alla pesca Nettarina di Romagna IGP con infuso di timo e croccante di semi di sesamo nero”.

La crisi ha cambiato anche i locali – file composte, prenotazioni telefoniche o via App – ma non la concezione dei punti vendita e dei pubblici esercizi, dove la convivialità per ora è solo rimandata. “In questa fase dobbiamo cercare un tocco di genialità e sperimentare anche con poco investimento. Più sinergie, con qualche chef e ripensare il menu per una clientela più local”, sottolinea Francesco Sanapo, pluripremiato campione barista e ideatore di locali di tendenza .

Al primo posto l’eccellenza delle materie prime: melone Cantalupo della Bassa Sabina, fragolina di Terracina; oppure i più raffinati sorbetto di gelsi, more selvatiche con caviale di limone o alla pesca tabacchiera e bacche di goji come quelli firmati da Eugenio Morrone, campione europeo del Gelato Festival 2016, con gelateria a Roma. Per arrivare alla pienamente strutturata crema di ricotta con mirtillo e variegato con salsa di pesche macerate nel vino di una cantina locale, ideata da Sergio Colalucci, di Nettuno (RM), campione del mondo 2006 e docente in CAST Alimenti. “Dopo l’en plein delle creme e del cioccolato, che hanno rappresentato circa l’80 per cento delle vendite con la delivery durante il lockdown, ora proponiamo frutta, zenzero e verdure per il gelato a pranzo”, dice Candida Pelizzoli, presidente dei Maestri della Gelateria Italiana, dalla sua gelateria a Fara Gera d’Adda (BG).

“Il gelato ha portato il sorriso nelle case, ora è un assaggio di normalità ritrovata. E il Sigep 2021 sarà la fiera della fiducia”, afferma Sergio Dondoli, che tra i tanti riconoscimenti vanta la Coppa del Mondo di Gelateria come membro del team Italia nel 2007 e 2009.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

IEG, l’Osservatorio Sigep fotografa un’estate tutta italia...