IEG, cresce per dimensione e notorietà Origin Passion and Beliefs

(Teleborsa) – Si è chiusa ieri con successo Origin Passion and Beliefs 2019, l’unico evento in Italia dedicato all’eccellenza della manifattura e artigianalità Made in Italy al servizio della fashion industry, organizzato da Italian Exhibition Group (IEG) in concomitanza con Milano Unica.
L’appuntamento è cresciuto per dimensione e notorietà, rafforzando il primato che ha saputo conquistare nel tempo sul panorama internazionale.

Positivi i commenti raccolti dai buyer dei grandi gruppi del tessile e della moda presenti in questi giorni alla manifestazione.
90 gli espositori presenti, provenienti da ben 14 regioni italiane, in rappresentanza dei distretti produttivi più importanti della moda: Origin Passion and Beliefs diventa così un progetto sempre più nazionale che coinvolge Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana, Veneto.

Per Origin Passion and Beliefs – che ha partner come Agenzia ICE, Confartigianato Imprese, CNA Federmoda, Consorzio Expo Modena – la complementarità con Milano Unica, salone dei tessuti e degli accessori, ha permesso ai compratori di entrare in contatto con le aziende più innovative sul mercato e avere a disposizione tutti gli elementi per ogni fase di lavorazione del processo manifatturiero. Per la realizzazione dei capi fashion, Origin Passion and Beliefs mette infatti in campo l’eccellenza della manifattura italiana e processi di lavorazione all’avanguardia.

Origin South, promosso da Agenzia ICE e parte di un progetto più ampio denominato Piano Export Sud 2 a favore delle PMI delle regioni del sud d’Italia, giunto quest’anno alla seconda edizione, ha previsto l’organizzazione in fiera di incontri b2b tra le aziende produttive coinvolte e i compratori internazionali selezionati attraverso un piano di Incoming.

Origin Passion and Beliefs si è sviluppata attraverso 4 aree tematiche, TEXTILE (campionatura, modellistica, confezione, ricamo e sviluppo del prodotto) LEATHER (con stampa, accessori, prototipazione, taglio e intreccio) TECHNOLOGY, (termonastrature, brevetti, stampa a caldo, tintoria e consulenza tecnica e STONE (le migliori aziende del bijoux, accessori, prototipazione, semilavorati e sviluppo del prodotto).

Cinque i designer di respiro internazionale che hanno esposto in fiera con un allestimento di outfit e che al contempo hanno realizzato prodotti attraverso le competenze produttive delle aziende italiane. Si tratta di Caterina Moro, Daniela Sellone owner di Sel Dì, Yekaterina Ivankova, Virginia Bizzi dell’omonimo brand e Won Hee Park di Juno. Oltre ad essere ambasciatori della manifattura italiana al servizio della moda a livello internazionale, i designer sono stati selezionati per offrire consulenza, ciascuno per la specifica competenza tra cui rispettivamente i plissé, stampe su felpa, piumini couture, maglieria, e capispalla.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

IEG, cresce per dimensione e notorietà Origin Passion and Beliefs