IEG, ad aprile torna OroArezzo 2020

(Teleborsa) – Creatività, innovazione e tecnologia. Stanno per accendersi i riflettori su un appuntamento diventato ormai imperdibile con l’Italia, punto di riferimento nel mondo per la produzione orafa di qualità, l’eccellenza del design e la raffinatezza della manifattura: dal 18 al 21 aprile nei padiglioni di Arezzo Fiere e Congressi torna la 41esima edizione OroArezzo – appuntamento atteso da buyers e operatori di tutto il mondo – con le aziende top del settore. A supportare la visibilità della manifestazione sui mercati mondiali la solida partnership con MAECI – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane.

Nel cuore del distretto orafo toscano, il maggiore in Europa per numero di aziende attive e volumi di export, la quattro giorni di OroArezzo 2020 si svolgerà sotto l’egida di Italian Exhibition Group. Il gruppo fieristico e congressuale che ha il suo quartier generale a Rimini ha infatti acquisito a fine 2019 (dopo tre anni di gestione) Oroarezzo e GoldItaly e organizza assieme agli eventi di Vicenzaoro il calendario dei principali appuntamenti nazionali del settore, affiancando le aziende italiane anche in quelli internazionali.

UN APPUNTAMENTO PREZIOSO – Il know-how tecnico e la capacità di innovazione degli orafi italiani è un valore aggiunto che troverà espressione nelle eccellenze imprenditoriali di tutti i distretti della penisola rappresentati in fiera: Arezzo, presente con il 50% degli espositori, Vicenza con il 30% circa, ma anche Torre del Greco, Firenze e Milano. Un appuntamento che si tradurrà in valide e concrete opportunità di business matching tra gli oltre 500 brand espositori e gli altrettanti buyers internazionali provenienti da oltre 90 Paesi, con un significativo incremento degli operatori esteri registrato nelle ultime edizioni.

Senza dimenticare che il nostro Paese è anche il primo produttore al mondo di macchinari e tecnologie per la lavorazione orafa. A questa assoluta eccellenza sarà dedicata Oroarezzo Tech, la vetrina che con i suoi duemila metri quadrati e grazie anche alla partnership con AFEMO (Associazione Fabbricanti Esportatori Macchine per Oreficeria) permetterà di conoscere le innovative lavorazioni delle 70 aziende più importanti del settore.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

IEG, ad aprile torna OroArezzo 2020