IEG, a Koinè 2020 anche il tema del “social distancing”

(Teleborsa) – L’edilizia di culto e il suo contributo alla ripartenza saranno al centro dell’edizione 2020 di Koinè – XIX International Exhibition of Sacred Arts, il salone biennale organizzato da Italian Exhibition Group (Ieg) nel quartiere fieristico di Vicenza da domenica 25 a martedì 27 ottobre.

Koinè 2020 – fa sapere Ieg in una nota – sarà piattaforma di incontro e confronto sulla riprogettazione del luogo di culto, valorizzando il patrimonio ecclesiastico e culturale e definendo le nuove modalità di fruizione degli spazi comuni della fede, che si avvalgono di altissime competenze Made in Italy, dalle abilità della tradizione artigiana alle eccellenze dell’arte sacra, dalla manifattura ai servizi, che si stanno preparando in questi mesi alla ripartenza. Un tema attuale alla luce del social distancing richiesto dall’emergenza sanitaria in corso.

“In questo periodo in cui non ci si può trovare insieme per celebrare l’eucarestia, sarà più facile riscoprire il valore delle immagini sacre – afferma Don Umberto Bordoni, direttore della Scuola Beato Angelico di Milano –. A ricostruire un senso comune e trascendente dopo guerre, pestilenze e grandi tragedie sono sorti santuari, monumenti, edicole, cappelle votive, pale d’altare”.

Come ripensare e riprogettare gli spazi della fede – spiegano da Ieg – è una sfida alla quale Koinè intende dare un forte contributo con l’istituzione di una intera giornata di Studio dedicata all’ “Architettura Sacra: Spazio di Comunione” inserita nell’ambito del Church Building Innovation Forum in programma domenica 25 ottobre. Grazie all’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della CEI e il patrocinio della Diocesi di Vicenza, il Comitato Scientifico Koiné Ricerca ha aperto un bando per raccogliere entro il prossimo 30 giugno le esperienze di architetti, progettisti, sociologi, antropologi e tutte le professionalità di spicco che possano portare esperienze concrete e nuovi spunti di ricerca e riflessione. La giornata di studio aprirà un ciclo di incontri con i massimi esperti italiani del settore e le aziende specializzate di impiantistica, illuminazione, arredi, decorazione, domotica, e poi atelier d’arte, mosaicisti, fonderie, depositari di un know-how specifico e soluzioni su misura che rappresentano il fiore all’occhiello dell’artigianalità e della maestria italiana.

Le tematiche spazieranno dalla “Domotica applicata alle chiese” al confronto sull’arte sacra “Immagine e immagini per le chiese: artisti ed esperienze a confronto”. “Un’occasione concreta – afferma Giorgio Fozzati, direttore della Scuola di Arte Sacra Onlus di Firenze – per far conoscere i giovani artisti e avere incarichi dalle aziende presenti, anche grazie alle mostre organizzate all’interno della manifestazione”. “Una straordinaria opportunità per comunicare ad un pubblico specifico ed interessato risposte sartoriali per le specificità che ogni architettura di culto ha insite in sé” commenta Giampaolo Sartori, specification manger di Exenia, che si occupa di illuminazione professionale per interni ed esterni. Per Sergio Zucchetti, account manager di RBM spa per l’drotermosanitario, che si affaccia per la prima volta sul settore, sarà “la prima occasione per entrare nel cuore del business, l’appuntamento dove incontrare e conoscere nuove realtà e nuovi interlocutori”.

Italian Exhibition Group fa sapere di essere “al lavoro per affiancare la filiera del settore in vista dell’atteso appuntamento con Koinè, per sostenere tutte quelle aziende che non si fermano”. L’obiettivo , come si auspica Michele Trevisanello, responsabile marketing Progetto Arte Poli, laboratorio veronese di vetrata artistica, mosaico, affresco e scultura è arrivare a “un nuovo Rinascimento del Made in Italy” attraverso “un connubio e un equilibrio sapiente tra contemporaneità e tradizione, espressività e significato, affidandosi ancora alla qualità, alla bellezza e al significato di ogni opera”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

IEG, a Koinè 2020 anche il tema del “social distancing”