Ibl Banca, partnership con Frontis Npl: acquistato il 9,9% del capitale

(Teleborsa) – Ibl Banca, leader nel settore dei finanziamenti tramite cessione del quinto dello stipendio o della pensione, e Frontis Npl, boutique operante nei settori dei crediti deteriorati e nel real estate, hanno siglato una partnership strategica e finanziaria che ha portato all’acquisto di una quota pari al 9,9% del capitale di Frontis Npl da parte di Ibl Banca.

L’operazione è stata perfezionata attraverso la sottoscrizione da parte di Ibl Banca di un aumento di capitale riservato da 4,4 milioni, pari a una valutazione della società di oltre 44 milioni.

Il nuovo consiglio di amministrazione della società, presieduto da Massimiliano Bertolino, sarà composto da Mario Giordano, Ad di Ibl Banca, Massimo Racca, professionista di esperienza di gestione UTP acquisita in una primaria banca italiana, e da Giuseppe D’Agostino, già presente quale membro del consiglio di amministrazione di Frontis.

La partnership prevede inoltre il co-investimento di Ibl Banca e di Frontis in un’operazione di cartolarizzazione di crediti deteriorati ai sensi della quale una società veicolo emetterà titoli asset backed e partly paid che saranno sottoscritti da Ibl Banca e da Frontis per un importo nominale massimo pari a 50 milioni.

L’accordo permetterà a Ibl Banca di cogliere le opportunità offerte dal mercato degli Npl/Utp attraverso investimenti congiunti, in particolare in crediti deteriorati garantiti da immobili, un segmento di mercato dinamico, che nell’ultimo anno ha registrato un significativo incremento del volume delle transazioni.

Ibl Banca, partnership con Frontis Npl: acquistato il 9,9% del ca...