I turisti preferiscono il cibo al classico souvenir

(Teleborsa) – Da che cosa sono attratti gli stranieri che vengono in vacanza in Italia? Sicuramente dal cibo, visto che quasi 2 turisti stranieri su 3 (62%) lo preferiscono al classico souvenir, confermando il primato enogastronomico del Bel Paese a livello internazionale.

Tra gli acquisti fatti in Italia il cibo batte di gran lunga i classici souvenir (50%) ma anche l’abbigliamento con il 48% e l’artigianato locale che si ferma al 25%. Dall’87% dei russi al 76% dei giapponesi, dal 62% degli americani e dei i cinesi al 64% dei tedeschi e al 60% dei francesi come il 48% degli inglesi non rinunciano infatti ad acquistare cibo italiano, spiega Coldiretti nel commentare i risultati dell’indagine Nielsen-Confturismo sulle vacanze degli stranieri in Italia, prodotto che assorbe circa 1/3 del budget delle vacanze degli stranieri in Italia.

Secondo i dati di Banca d’Italia nel 2015 la spesa dei viaggiatori stranieri in Italia è stata pari a 35.765 milioni di euro, con un incremento del 4,5% rispetto all’anno precedente (si tratta di 1.525 milioni di euro in più).

I turisti preferiscono il cibo al classico souvenir