I pensionati superano la soglia dei 18 milioni. Il 63% è sotto i 750 euro

(Teleborsa) – Lo scorso anno, sono state liquidate 1.120.638 nuove prestazioni pensionistiche, delle quali il 51% di natura assistenziale. E’ quanto rivela l’INPS nell’osservatorio sulle pensioni precisando che nel 2015, la spesa complessiva per le pensioni è stata di 196,8 miliardi di euro, di cui 176,7 miliardi sostenuti dalle gestioni previdenziali. 

Al primo gennaio 2016, le pensioni erogate dall’INPS, con esclusione di quelle a carico delle gestioni dipendenti pubblici ed ex-Enpals, superavano i 18 milioni.

Un dato appare preoccupante: il 63,4% degli assegni non supera i 750 euro, una cifra che viene presa in considerazione come un indice di povertà, mentre considerando solo le donne la percentuale sale al 77,1%. In realtà, l’indicazione dello stato di povertà è solo ipotetico, dato che molti pensionati percepiscono più di un assegno.

Il 51,4% delle pensioni è in carico alle gestioni dei dipendenti privati. Fra queste il Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti, che è quella di maggior rilievo, gestisce il 49,2% delle pensioni e il 61,8% degli importi in pagamento. Le gestioni dei lavoratori autonomi erogano il 27,2% delle pensioni, cui corrisponde un importo complessivo del 23,6%, mentre le gestioni assistenziali gestiscono il 21,2%, per un importo in pagamento del 10,2% del totale.

Le prestazioni di tipo previdenziale sono costituite per il 66,1% da pensioni di vecchiaia, categoria che comprende anche le pensioni anticipate e di anzianità oltre che i prepensionamenti, erogate nel 55,4% dei casi a uomini. Il 7,4% sono invece pensioni di invalidità previdenziale (il 48,8% erogate a maschi), mentre il 26,5% pensioni ai superstiti (l’88,1% erogate a donne).

Le prestazioni di tipo assistenziale sono costituite per il 22,3% da pensioni e assegni sociali (il 35,9% erogate a uomini) e il 77,7% da prestazioni a invalidi civili (il 40,1% conferite a maschi).

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I pensionati superano la soglia dei 18 milioni. Il 63% è sotto i 750 ...