I mercati prendono la via del rialzo con un po’ di cautela

Passano in positivo le principali borse europee, a fine mattinata, dopo una partenza in sordina, anche se la cautela continua a prevalere sugli scambi nel Vecchio Continente.

A dare linfa ai mercati di Eurolandia, sono state le stime ottimistiche annunciate dalla Commissione europea, nel report sulle previsioni d’autunno: la crescita dell’Eurozona aumenterà nel 2016, parallelamente ad un calo della disoccupazione e dei deficit di bilancio, ma in modo disomogeneo uniforme fra i vati Paesi membri.

Altre indicazioni sull’Unione sono giunte in mattinata dalla BCE: il presidente dell’Eurotower, Mario Draghi, in un intervento all’inaugurazione dell’anno accademico dell’università cattolica di Milano, ha confermato quanto anticipato dal bollettino della banca centrale europea, pubblicato stamane: ovvero che l’istituto di Francoforte deciderà al prossimo meeting di dicembre se ci sarà bisogno di potenziare il suo attuale programma di acquisto titoli, cosiddetto QE.

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta sui livelli della vigilia, riportando una variazione pari a -0,04% le deboli indicazioni giunte dalla prima economia europea. Gli ordinativi industriali in Germania sono scesi per il terzo mese consecutivo, sotto il peso della lenta crescita in Cina e della recessione nei mercati emergenti. Nessuna variazione significativa per l’oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.108,4 dollari l’oncia. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) mostra un timido guadagno e segna un +0,26%.

Sui livelli della vigilia lo spread, che si mantiene a 107 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si posiziona all’1,66%.

Tra i mercati del Vecchio Continente, buoni spunti su Francoforte, che mostra un ampio vantaggio dello 0,91%; tentenna Londra, che cede lo 0,53%. Ben impostata Parigi, che mostra un incremento dello 0,98%. Segnali positivi giungono anche dai derivati statunitensi, con gli investitori in attesa di nuovi aggiornamenti sull’andamento del mercato del lavoro statunitense, dopo quelli pubblicati ieri, e, in vista del dato chiave domani, sul tasso di disoccupazione. Lieve aumento per la Borsa di Milano, che mostra sul FTSE MIB un rialzo dello 0,27%.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, brilla nel comparto del lusso, YOOX NET-A-PORTER, con un forte incremento (+2,08%).

Tonica Campari che evidenzia un bel vantaggio dell’1,61% grazie al “buy” di Citigroup.

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Saipem, -1,89%. Sempre nel comparto oil, recupera terreno Tenaris +0,77% che ha perso 355 milioni nel terzo trimestre.

Sostanzialmente debole Enel, che registra una flessione dell’1% dopo che Goldman Sachs ha abbassato il giudizio sul titolo a “sell”. Lo stesso broker ha anche rivisto al ribasso la raccomandazione su Enel Green Power (-0,51%) a “neutral”.

Si muove sotto la parità Generali Assicurazioni, evidenziando un decremento dello 0,80%, nel giorno in cui ha alzato il velo sui primi 9 mesi del’anno.

Nel FTSE Star, prosegue il crollo di Mondo TV (-14%) che ha svelato il piano industriale al 2016-2020.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I mercati prendono la via del rialzo con un po’ di cautela