I mercati festeggiano il Job Report USA

(Teleborsa) – Finale all’insegna degli acquisti per le principali borse europee che festeggiano insieme a Wall Street il positivo dato sul mercato del lavoro americano. 

Gli Stati Uniti hanno annunciato la creazione di più posti di lavoro del previsto e gli investitori delusi la scorsa settimana dal dato sul PIL statunitense, festeggiano oggi il buon dato sull’occupazione con la convinzione che la Federal Reserve prenderà in seria considerazione un rialzo dei tassi entro fine anno, dopo una pausa di circa otto mesi.

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,45%. Giornata da dimenticare per l’oro, che scambia a 1.339,6 dollari l’oncia, ritracciando dell’1,55%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) perde l’1,43% e continua a trattare a 41,33 dollari per barile.

Torna a scendere lo spread, attestandosi a 121 punti base, con un calo di 3 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,14%.

Tra i mercati del Vecchio Continente, buona performance per Francoforte, che cresce dell’1,36%. Sostenuta Londra, con un discreto guadagno dello 0,79%. Buoni spunti su Parigi, che mostra un ampio vantaggio dell’1,49%. Sessione euforica per Piazza Affari, con il FTSE MIB che mostra in chiusura un balzo del 2,40%, grazie soprattutto alla buona performance delle banche, anche di riflesso ai solidi risultati di Mediobanca. 

Alla chiusura di Milano risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,11 miliardi di euro, con un incremento del 15,56%, rispetto ai precedenti 1,83 miliardi di euro; mentre i volumi scambiati sono passati da 0,81 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,94 miliardi, mentre i contratti si sono attestati a 256.901, rispetto ai precedenti 237.268.

Apprezzabile rialzo a Milano per i comparti Vendite al dettaglio (+8,33%), Banche (+4,89%) e Assicurativi (+3,17%). In fondo alla classifica, sensibili ribassi si sono manifestati nel comparto Chimici, che ha riportato una flessione di -4,26%.

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo Banca Popolare dell’Emilia Romagna (+13,05%), YOOX NET-A-PORTER (+12,53%), Mediobanca (+8,75%) e Unicredit (+5,96%), tutte blue chips alle prese con la trimestrale.

I più forti ribassi, invece, si sono verificati su Banca MPS, che ha archiviato la seduta a -1,58%.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I mercati festeggiano il Job Report USA