I mercati europei centrano il rimbalzo

(Teleborsa) – Brillante Piazza Affari, che si allinea all’ottima performance delle principali borse europee, dopo il tonfo della vigilia. Gli investitori restano in attesa della pubblicazione dei verbali della riunione di giugno del comitato di politica monetaria della Fed. Nel frattempo, non si arresta però la tensione sulle materie prime né i timori della recessione a livello globale che pesano anche sul prezzo del petrolio tornato sotto i 100 dollari al barile.

Sul mercato valutario, sessione ancora negativa per l’Euro / Dollaro USA, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,95%, dopo la discesa della vigilia che lo ha portato ai minimi degli ultimi 20 anni. Crollo dell’oro (-1,53%), che ha toccato 1.736,8 dollari l’oncia. Forte riduzione del petrolio (Light Sweet Crude Oil) (-2,75%), che ha toccato 96,76 dollari per barile.

Invariato lo spread, che si posiziona a +198 punti base, con il rendimento del BTP decennale che si attesta al 3,13%.

Tra i mercati del Vecchio Continente decolla Francoforte, con un importante progresso dell’1,56%, si muove in territorio positivo Londra, mostrando un incremento dell’1,17%; in evidenza Parigi, che mostra un forte incremento del 2,03%. Giornata di guadagni per la Borsa di Milano, con il FTSE MIB, che mostra una plusvalenza dell’1,04%, mentre, al contrario, giornata da dimenticare per il FTSE Italia All-Share, che si ferma a 22.682 punti, ritracciando del 2,91%.
A Piazza Affari risulta che il controvalore degli scambi nella seduta odierna è stato pari a 2,03 miliardi di euro, con un incremento di ben 682,8 milioni di euro, pari al 50,81% rispetto ai precedenti 1,34 miliardi; mentre i volumi scambiati sono passati da 0,39 miliardi di azioni della seduta precedente agli odierni 0,5 miliardi di azioni.

Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, svetta Saipem che segna un importante progresso del 7,91%.

Vola STMicroelectronics, con una marcata risalita del 4,84%.

Brilla Nexi, con un forte incremento (+4,47%).

Ottima performance per Moncler, che registra un progresso del 4,06%.

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Tenaris, che ha terminato le contrattazioni a -3,01%.

Preda dei venditori Banco BPM, con un decremento dell’1,77%.

Si concentrano le vendite su BPER, che soffre un calo dell’1,56%.

Vendite su Terna, che registra un ribasso dell’1,19%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Sesa (+5,44%), GVS (+5,28%), Tinexta (+5,19%) e Reply (+5,11%).

Le più forti vendite, invece, si sono abbattute su Mfe A, che ha terminato le contrattazioni a -4,79%.

Sessione nera per Maire Tecnimont, che lascia sul tappeto una perdita del 4,01%.

Seduta negativa per Banca MPS, che mostra una perdita del 3,54%.

Sotto pressione Anima Holding, che accusa un calo dell’1,41%.

Tra le variabili macroeconomiche di maggior peso:

Mercoledì 06/07/2022
08:00 Germania: Ordini industria, mensile (atteso -0,6%; preced. -1,8%)
11:00 Unione Europea: Vendite dettaglio, mensile (atteso 0,4%; preced. -1,4%)
11:00 Unione Europea: Vendite dettaglio, annuale (atteso -0,4%; preced. 4%)
15:45 USA: PMI composito (atteso 51,2 punti; preced. 53,6 punti)
15:45 USA: PMI servizi (atteso 51,6 punti; preced. 53,4 punti).