I futures USA indicano un avvio in corsa per Wall Street

(Teleborsa) – Si preannuncia un avvio a marce alte per Wall Street.

I futures sui principali indici statunitensi viaggiano infatti in buon rialzo, spinti dalle attese per il via libera definitivo alla riforma fiscaleche taglia drasticamente le tasse alle aziende.

Ieri la tanto attesa Tax bill ha ricevuto il pass dal Senato, ma per motivi procedurali deve tornare nuovamente alla Camera per il voto finale. Solo a quel punto potrà essere firmata dal Presidente Donald Trump, diventando legge.

Da rilevare che l’entusiasmo per la riforma, uno dei capisaldi della campagna elettorale di Trump, è stato già ampiamente inglobato dai mercati. Da inizio anno il Dow Jones ha chiuso su livelli record per settanta volte, superando il primato del 1995, anno in cui mise a segno 69 chiusure su nuovi massimi di sempre.

Resta ora da capire se e quando scatteranno eventuali prese di profitto: alcuni analisti scommettono sul “Santa rally”, ossia su nuovi record natalizi, altri invece credono che entro la fine dell’anno si verificheranno correzioni al ribasso.

Nessun dato macroeconomico in agenda prima dell’opening bell. Alle 16.00 saranno rilasciati i dati sulle vendite di case esistenti. Ieri i numeri sull’avvio di cantieri e nuovi permessi edilizi hanno sorpreso in positivo il mercato.

In focus anche le scorte di greggio a stelle e strisce, che potrebbero influenzare l’umore dell’oro nero.

A circa un’ora dall’avvio di Wall Street i futures sull’S&P500 avanzano dello 0,33% a 2.692 punti, quelli sul Nasdaq dello 0,43% a 6.528 punti mentre i derivati sul Dow Jones mostrano un incremento dello 0,39% a 24.871 punti.

I futures USA indicano un avvio in corsa per Wall Street