HyperloopTT, analisi di fattibilità in Italia per il treno a levitazione magnetica

(Teleborsa) – Treni ultraveloci, capsule di carbonio e velocità vertiginose raggiunte in tunnel sospesi. Sembrano parti di un set di un film di fantascienza ma in realtà si tratta del nuovo treno di Hyperloop Trasportation Tecnologies (HyperloopTT). Il treno in questione utilizza la levitazione magnetica passiva ed è capace di viaggiare fino a 1.223 km orari.

Questo treno, che permetterebbe di percorrere la tratta Bologna – Milano in soli 9 minuti potrebbe sfrecciare anche in Italia. La società HyperloopTT, con sede a Los Angeles, ha infatti confermato di aver avviato trattative con il Governo per la realizzazione di due tratte da 150 km l’una.

“Entro fine 2019 – spiega Bibop Gresta, presidente di HyperloopTT – insieme alle Regioni interessate contiamo di annunciare due progetti di fattibilità per il nostro sistema di trasporto in Italia. Al momento non posso dare dettagli sui percorsi, ma si tratta di due corridoi molto interessanti perché i nostri potenziali partner hanno già il diritto di passo acquisito.

Il sistema trasportistico proposto dall’azienda consiste di far viaggiare una capsula in carbonio con passeggeri o merci in un tunnel sospeso o sotto terra, sfruttando la levitazione magnetica passiva, un vecchio progetto militare delle forze armate USA. Oltre alla velocità esorbitante, questo metodo permetterebbe di non consumare suolo e recuperare l’energia spesa per il viaggio grazie a pannelli fotovoltaici e impianti di energia eolica e geotermica integrati nella struttura.

Questo infrastruttura è considerata una scommessa imprenditoriale all’avanguardia che vede già diversi progetti in realizzazione in tutto il mondo, il primo dei quali dovrebbe entrare in funzione ad Abu Dhabi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

HyperloopTT, analisi di fattibilità in Italia per il treno a levitazi...