Huawei, il CEO Zhengfei non pensa che Biden toglierà le sanzioni USA

(Teleborsa) – Il CEO e fondatore di Huawei, Ren Zhengfei, non pensa che l’amministrazione Biden rimuoverà le sanzioni sul gigante cinese della telefonia e delle telecomunicazioni. In vigore dal 2019, e rafforzate lo scorso anno, le sanzioni hanno pesantemente colpito Huawei, le cui vendite di smartphone sono diminuite del 22% nel 2020 e il cui marchio è uscito dai primi cinque brand globali per la prima volta in sei anni, secondo i dati di Canalys.

Ren Zhengfei ha detto che è “molto improbabile” che Huawei venga rimossa dalla Entity List, la lista nera del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti. “Non dico che sia impossibile, ma è estremamente improbabile. Fondamentalmente non lo consideriamo una possibilità“, ha aggiunto, sottolineando però che la società può sopravvivere anche senza fare affidamento sulle vendite di smartphone.
Il CEO di Huawei si è auspicato che Biden prenda in considerazione la questione, anche perchè le sanzioni colpiscono anche produttori statunitensi di chip statunitensi e altri fornitori. L’amministrazione Trump aveva imposto le restrizioni perchè i dispositivi della società potrebbero facilitare lo spionaggio cinese.

Nel corso delle stesse dichiarazioni alla stampa, Ren Zhengfei ha detto che le vendite e i profitti dello scorso anno sono stati superiori al 2019, ma non ha fornito ulteriori dettagli o numeri precisi, secondo quanto riporta AP.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Huawei, il CEO Zhengfei non pensa che Biden toglierà le sanzioni USA