HSBC di nuovo nei guai per guadagni impropri sulle carte di credito

(Teleborsa) – L’FCA, l’organo regolatore britannico per i comportamenti degli intermediari finanziari, è pronto ad intraprendere un’azione per verificare se le perdite patrimoniali subite da un cospicuo numero di clienti della banca HSBC siano riconducibili a “pratiche scorrette” attivate e poste in atto per oltre un decennio dalla più grossa banca inglese.

La Financial Conduct Authority aveva inizialmente deciso di non intervenire nel caso, che coinvolge i clienti con carta di credito, ma ha cambiato idea dopo aver valutato diverse lamentele sulla cattiva gestione del problema da parte di HSBC.

Il caso riguarda reclami da parte alcune centinaia di migliaia di clienti per i loro pagamento con carte di credito, caricati di costi aggiuntivi per le loro transazioni, prima da HFC Bank e più tardi da HSBC, dopo l’acquisizione di HFC nel 2003.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

HSBC di nuovo nei guai per guadagni impropri sulle carte di credito