H&M, utili in calo per effetto dell’e-commerce

(Teleborsa) – Il gigante svedese della moda Hennes e Mauritz (meglio noto come H&M) accusa le stesse difficoltà del settore retail in USA, con un calo dei profitti e del fatturato per effetto della competizione dell’e-commerce.

L’utile netto per i tre mesi terminati a fine agosto, il terzo trimestre dell’esercizio finanziario dell’azienda, è infatti sceso a 3,84 miliardi di corone (circa 400 milioni di euro), con un calo del 20%. Le vendite invece sono cresciute del 4,6% a 51,23 miliardi di corone, risultato in linea con le attese degli analisti.

Non porta ai risultati sperati dunque la strategia di compensare il calo negli store fisici con quelli online, che secondo l’AD Karl-Johan Persson dovrebbero costituire nei prossimi anni più della metà dei ricavi del gruppo. Infatti gli store online dovrebbero innalzare la loro quota di fatturato sul totale del 30% dall’attuale 25%, frazione peraltro raggiunta solo in alcuni mercati.

H&M, utili in calo per effetto dell’e-commerce
H&M, utili in calo per effetto dell’e-commerce