Hewlett Packard potrebbe tagliare 5.000 posti di lavoro

(Teleborsa) – A casa il 10% dei lavoratori di Hewlett Packard. Il colosso hi-tech americano potrebbe licenziare 5.000 lavoratori nell’ambito del piano dell’amministratore delegato Meg Whitman per ridurre le spese.

Secondo le indiscrezioni riportate dalla stampa i tagli potrebbero iniziare prima della fine dell’anno e potrebbero riguardare i dipendenti degli Stati Uniti ma anche quelli all’estero, compresi i dirigenti.

E’ dal 2015 che il CEO Meg Whitman è al lavoro per rendere HPE più sensibile ad un settore in continua evoluzione che si trova sotto pressione a causa della concorrenza.

Hewlett Packard potrebbe tagliare 5.000 posti di lavoro