Hera: utili 2017 oltre 260 milioni, ricavi +10%

(Teleborsa) – Hera ha chiuso il 2017 con un fatturato pari a 6,1  miliardi di euro in aumento rispetto ai 5,5 miliardi dell’esercizio precedente (+10,3%).

Il margine operativo lordo sale a 984,6 milioni di euro, in decisa crescita rispetto ai 916,6 milioni del 2016 (+7,4%) mentre l’utile operativo cresce a 479,3 milioni di euro, rispetto ai 457,1 milioni del 2016 (+4,9%).

L’utile netto del Gruppo sale a 266,8 milioni di euro, in significativo aumento (+21,1%) contro i 220,4 milioni dello scorso esercizio, grazie anche alla diminuzione dell’aliquota fiscale media che si attesta al 29,6% rispetto al 35,1% nel 2016. L’utile di pertinenza degli Azionisti è pari a 251,5 milioni, in aumento del 21,3% rispetto al precedente esercizio.

La posizione finanziaria netta è pari a 2,5 miliardi, in miglioramento di circa 36 milioni rispetto al 2016, grazie una crescita dei flussi di cassa operativi che hanno consentito di finanziare i maggiori investimenti, l’attività di M&A e coprire integralmente il pagamento a giugno dei dividendi annuali (per complessivi 140 milioni).

Il Consiglio di Amministrazione ha deciso di proporre all’Assemblea dei Soci del prossimo 26 aprile un dividendo di 9,5 centesimi per
azione, in crescita rispetto al passato e coerentemente a quanto già annunciato nel Piano industriale. Lo stacco della cedola avverrà il 18 giugno 2018, con pagamento a partire dal 20 giugno 2018.

Hera: utili 2017 oltre 260 milioni, ricavi +10%