Harley-Davidson sbanda dopo la trimestrale

(Teleborsa) – Giornata da dimenticare a Wall Street per Harley-Davidson, che esibisce una variazione percentuale negativa del 6,42% dopo aver comunicato risultati di bilancio deludenti. L’utile per azione al netto delle poste ricorrenti si è attestato a 17 centesimi per azione contro i 28 cent del consensus.

I ricavi sono stati pari a 955,6 milioni di dollari, meno degli 1,05 miliardi previsti dal mercato.

Lo scenario tecnico visto ad una settimana del titolo rispetto all’indice S&P-500, evidenzia un rallentamento del trend di Harley-Davidson rispetto all’indice del basket statunitense, e ciò rende il titolo potenziale obiettivo di vendita da parte degli investitori.

L’analisi di breve periodo di Harley-Davidson mette in evidenza un trend marginalmente positivo con immediata area di resistenza identificata a quota 35,3 M,Dollaro USA e supporto a 33,19. Tale trendline anticipa un possibile ulteriore prolungamento in senso rialzista della curva al test del livello 37,42.

Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.

(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

Harley-Davidson sbanda dopo la trimestrale