Happy End per le borse europee

(Teleborsa) – Finale tutto positivo per le principali borse europee dove il clima sembra essersi fatto più sereno, mentre gli investitori guardano alle prossime mosse della BCE. L’indebolimento del tasso di crescita del comparto manifatturiero dell’Eurozona, ha alimentato le aspettative di nuovi stimoli da parte della Banca Centrale Europea in occasione del meeting del prossimo 10 marzo. Attesi nuovi stimoli anche da Pechino, dopo l’ennesimo brutto dato sul manifatturiero cinese. 

Gli investitori guardano, inoltre, al dato sull’occupazione statunitense, in calendario venerdì prossimo, e alla pubblicazione del Beige Book della Fed, domani sera, una panoramica sullo stato di salute dei 12 Distretti in cui opera la banca centrale guidata da Janet Yellen.

L’Euro / Dollaro USA continua la seduta poco sotto la parità, con un calo dello 0,28%. Sessione debole per l’oro, che scambia con un calo dello 0,38%. Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) mostra un timido guadagno (+0,36%).

Torna a scendere lo spread, attestandosi a 125 punti base, con un calo di 5 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta all’1,40%.

Tra gli indici di Eurolandia, ottima performance per Francoforte, che registra un progresso del 2,33%; denaro su Londra, che registra un rialzo dello 0,83%. Bilancio decisamente positivo per Parigi, che vanta un progresso dell’1,16%. Sessione euforica per Piazza Affari, con il FTSE MIB che mostra un balzo del 2,15%. 

Apprezzabile rialzo a Milano per i comparti Media (+4,26%), Viaggi e intrattenimento (+4,08%) e Petroliferi (+3,00%).

In cima alla classifica dei titoli più importanti di Milano, troviamo gli industriali come Finmeccanica (+6,87%) e Fiat Chrysler Automobiles (+5,20%) in attesa dei dati, stasera, sulle immatricolazioni di auto, in Italia. 

Tra le banche, fa bene Banca Mps (+5,53%), ieri di nuovo oggetto di vendite in quanto ritenuta la big bank italian più vulnerabile a causa dell’elevata mole di crediti deteriorati. 

Tonica Campari (+3,52%) grazie ai risultati di bilancio e all’aumento della cedola.

Corre Atlantia  (+4,47%) sostenuta da rumors secondo cui la società sarebbe alla ricerca di nuovi soci per il 30% di Autostrade.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Happy End per le borse europee