Halliburton chiude il trimestre in rosso, pesa il calo dell’energia

(Teleborsa) – Giornata fiacca per Halliburton, che tratta in ribasso dello 0,83% dopo aver annunciato un rosso trimestrale sulla scia del calo dei prezzi energetici. 

Il fornitore di servizi petroliferi, ha chiuso il quarto trimestre con una perdita appesantita da 282 milioni di dollari di oneri legati a svalutazioni di asset ed al forte rallentamento del mercato energetico. Il rosso è stato pari a 28 milioni di dollari (-3 centesimi per azione) contro gli utili per 901 milioni (1,06 dollari per azione) riportati nello stesso periodo dell’anno precedente. Escludendo le voci straordinarie, l’utile è stato di 31 cent per azione.

L’andamento di Halliburton nella settimana, rispetto allo S&P 100, rileva una minore forza relativa del titolo, che potrebbe diventare preda dei venditori pronti ad approfittare di potenziali debolezze.

Il quadro di medio periodo di Halliburton ribadisce l’andamento negativo della curva. Nel breve periodo, invece, si intravede la possibilità di un timido spunto rialzista che incontra la prima area di resistenza a 30,59 dollari USA. Primo supporto individuato a 29,36. La presenza di eventuali spunti positivi propendono per un movimento verso l’alto con target 31,82.

Le indicazioni non costituiscono invito al trading.
(A cura dell’Ufficio Studi Teleborsa)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Halliburton chiude il trimestre in rosso, pesa il calo dell’ener...