GVS pronta per la Borsa. IPO chiusa con domanda boom

(Teleborsa) – Si è conclusa l’IPO di GVS che punta alla quotazione in Borsa, con debutto previsto venerdì, 19 giugno 2020. L’offerta globale di vendita e sottoscrizione riservata a investitori istituzionali si è chiusa con una domanda boom, superiore dei sei volte l’offerta, pari a di 3,4 miliardi di euro. Collocate di 70 milioni di azioni.

L’IPO ha destato l’interesse di primari investitori esteri ed italiani – fra cui JP Morgan, Fidelity, Invesco e Janus Henderson, Kairos e Amber – con un’ampia diversificazione geografica che include Regno Unito, Stati Uniti, Italia ed Europa Continentale.

Corrispettivo fissato a 8,15 euro per azione, sulla parte alta della forchetta indicativa di 7-8,3 euro, per un capitalizzazione pari ad oltre 1,4 miliardi di euro.

Il ricavato complessivo dell’IPO è pari a 81,5 milioni di euro per la società e 416 milioni per i soci di riferimento (GVS Group), ma in caso di integrale esercizio della greenshoe, il ricavato complessivo sarà pari a 489 milioni.

Nell’ambito dell’offerta, Goldman Sachs International e Mediobanca agiscono in qualità di joint global coordinators e joint bookrunners.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

GVS pronta per la Borsa. IPO chiusa con domanda boom