Guida Michelin 2018 – Niederkofler conquista la terza stella, Cracco la perde, 26 le promozioni

(Teleborsa) – E’ stata presentata oggi al teatro Regio di Parma la nuova Guida Michelin 2018, la 63esima edizione, con molte new entry, inclusi quattro ristoranti di Parma che conquistano la sospirata stella.

Complessivamente sono 356 i ristoranti italiani “stellati”: 306 a una stella, 41 con due stelle, 9 con tre stelle. In quest’ultima categoria un nuovo ingresso: il ristorante St. Hubertus di San Cassiano (Bolzano), con lo chef Norbert Niederkofler. 

Confermati tutti gli altri tre stelle: l’Osteria Francescana di Modena, Niko Romito del Reale Casadonna a Castel di Sangro, Massimiliano Alajmo delle Calandre a Rubano, Giovanni e Nadia Santini del ristorante Dal Pescatore a Canneto sull’Oglio, Enrico Crippa del Duomo di Alba, Heinz Beck della Pergola a Roma, Annie Feolde dell’Enoteca Pinchiorri ed i fratelli Cerea di Da Vittorio a Brusaporto.

Tre new entry fra le 2 stelle: Alberto Faccani del Magnolia di Cesenatico, Matteo Metullio della Siriola a San Cassiano, Andrea Aprea del Vun a Milano. 

Nell’edizione di quest’anno non solo promozioni ma anche qualche bocciatura, che “lascia l’amaro in bocca”: è il caso del il ristorante Sadler di Claudio Sadler a Milano, che perde le due stelle e di Cracco a Milano che perde una stella a causa del cambio di sede. Una politica tradizionalmente seguita dalla Guida Michelin in caso di cambio di gestione, sede o chef. “Non si ereditano le stelle dalle passate attività”, si precisa.

Ben 22 le nuove stelle assegnate dalla “Rossa”, di cui 4 nella provincia di Parma: vanno ai ristoranti Inkiostro, Parizzi, Antica Corte Pallavicina e Locanda Stella d’Oro.

Guida Michelin 2018 – Niederkofler conquista la terza stella, Cracco la perde, 26 le promozioni
Guida Michelin 2018 – Niederkofler conquista la terza stella, Cr...