Gruppo FS: Trenitalia e Associazioni Consumatori a confronto su Fase 2

(Teleborsa) – Le azioni intraprese dal Gruppo FS per la ripartenza nella Fase 2 sono illustrate in un video-confronto fra Trenitalia e Consumatori, che ha visto coinvolti i direttori delle divisioni Long Haul e Regionale, Paolo Attanasio e Sabrina De Filippis, della società di trasporto di Ferrovie dello Stato e i rappresentanti delle Associazioni. Video incontro riproposto su FSNews, Testata giornalistica on line del Gruppo FS.

Elencati e condivisi nel dettaglio tutti i provvedimenti messi a punto in ottemperanza alle disposizioni governative previste per la progressiva ripresa degli spostamenti in treno dopo la forte riduzione dell’offerta commerciale durante il lockdown da Covid-19. Molti di questi già attivati da febbraio dalle società del Gruppo FS, a partire dagli interventi di sanificazione e igienizzazione secondo scrupolosi protocolli certificati e validati dalle competenti autorità sanitarie.

Trenitalia, di concerto con le Regioni, aumenta dal 4 maggio la sua offerta di corse in una misura ampiamente maggiore di quella che è la crescita della domanda prevista in base alle attività produttive autorizzate a riaprire e secondo le stime delle task governative. La società monitorerà tuttavia fin dalle prime ore di lunedì la situazione del traffico, pronta a predisporre eventuali aggiustamenti dell’offerta qualora si rendessero opportuni.

L’offerta di Frecce e Intercity prevede un aumento progressivo di corse soprattutto a metà mese, in occasione del secondo step della Fase 2, annunciato per il 18 maggio. Tra le misure adottate anche il biglietto nominativo, mentre al pulitore viaggiante saranno attribuiti compiti maggiori degli attuali, con un rafforzamento di tutte le attività di sanificazione degli ambienti, anche nelle brevi soste.

Condivisa la necessità di una forte responsabilizzazione dei viaggiatori perché le norme di comportamento impartite con tutti gli strumenti utili, dai monitor alle locandine fino agli annunci audio, siano puntualmente rispettate, a iniziare dall’obbligo di indossare la mascherina, occupare i posti assegnati o individuati da specifica segnaletica, mantenere le distanze interpersonali nelle fasi di salita e discesa.

Il tavolo di confronto, svoltosi in un clima di grande collaborazione, si è chiuso dopo oltre due ore di discussioni, con l’impegno di mantenere in piedi una comunicazione costante tra le parti e ritrovarsi tra qualche giorno per un aggiornamento.

(Foto: Foto: Enrico Massidda)

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Gruppo FS: Trenitalia e Associazioni Consumatori a confronto su Fase 2